XXV Trofeo Sironi 2012

5a prova “Multi Open Challenger 2012”
5a prova “MiniMoc 2012”
Cerro, 9 settembre 2012


Documenti utili

Elia Biganzoli ha scattato un po’ di foto durante la regata e la premiazione

Ecco alcuni video della regata

[cvg-gallery galleryId=’2′ mode=’showcase’ limit=’5′ /]

Classi ammesse

  • Derive con lunghezza minima mt 3,30 (MOC) e mt 2,00 (MiniMoc) e catamarani fino a 20’

Località

  • Cerro di Laveno, Lago Maggiore

Orari della regata

  • Prova unica Domenica 09 settembre 2012 segnale di avviso ore 8.30

Regolamento di Regata

  • Verrà applicato il regolamento ISAF 2009-2012, con le norme integrative FIV e le Istruzioni di Regata, Regolamento MOC 2012 eventuali Comunicati ufficiali esposti all’Albo.

Iscrizioni

  • Dovranno pervenire alla segreteriadel CVMV entro le ore 8.00 del 09/09/12 Sarà possibile scaricare il modulo dal sito www.cvmv.it e inviarlo a tesseramento@cvmv.it

Pubblicità

  • La manifestazione è classificata di categoria C ai sensi ISAF Advertising Code, Regulation 20.

Quote iscrizione

  • Doppi € 25,00= Singoli € 15,00= MiniMoc Doppi € 20,00= Singoli € 10,00=

Istruzioni di regata

  • Saranno a disposizione degli iscritti a partire dalle ore 16.00 del 08/09/12 presso la sede del CVMV, sarà possibile scaricarle dal Sito www.cvmv.it

Classifiche

  • classifica in tempo compensato secondo compensi MOC 2012 Per le imbarcazioni non presenti in elenco sarà stabilito un compenso dal C.d.R. classifiche di classe se iscritte almeno 5 imbarcazioni per ciascuna classe.

Premiazione

  • Si terrà un’ora dopo l’arrivo dell’ultimo concorrente domenica 09/09/12 presso la sede del Circolo durante la “POLENTATA” offerta dal CVMV.

Premi

  • Trofeo SIRONI challenger perpetuo al 1° classificato in tempo reale coppe in proporzione agli iscritti per ciascuna classe.

Responsabilità

  • Il Circolo Organizzatore e il Comitato di Regata declinano ogni responsabilità per qualsiasi danno che potesse derivare a persone e/o cose sia in acqua che a terra, prima, durante e dopo la regata, in conseguenza della regata stessa. I concorrenti partecipano a loro rischio e pericolo. Ogni concorrente sarà il solo responsabile della propria decisione di partecipare o di continuare la regata. Si fa riferimento alle regole fondamentali del Regolamento di Regata ISAF.

1 Commento

  1. luca cesena

    Mi fa piacere che si sia confermato il criterio delle clasifiche di classe per almeno 5 imbarcazioni.Ritengo che il sistema a compensi non potrà mai essere equo,(é dal 1700 che
    provano varie formule,dalle stazze del Tamigi all’IRC,passando per le varie stazze parrocchiali,vedi assolibera verbano,golfo di La Spezia,golfo di Napoli,senza mai trovare una
    soluzione.)scontenterà sempre qualcuno.La monotipia è l’unico sistema per troncare le polemiche sul nascere.

    Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.