Coppa d’inverno 2012

 

 

X Coppa d’Inverno

La prima prova, svoltasi il 26 febbraio,  è stata disputata con un vento che è andato sempre più aumentando fino a 20-25 nodi. Le barche e gli equipaggi sono stati messi a dura prova. Complimenti a tutti!

La seconda prova, svoltasi il 4 marzo, è stata disputata con una leggera inverna e un tempo coperto e a sprazzi una leggera pioggerellina. Malgrado il vento sia andato calando gli equipaggi sono riusciti regatare.

Alla fine della regata, come da tradizione, pasta e fagioli e la premiazione.

QUI SOTTO TROVATE LE CLASSIFICHE E UN PO’ DI FOTO CHE ABBIAMO FATTO LUCA MAROLLI E IO, BUON DIVERTIMENTO.

Classifica I prova   Classifica II prova Classifica finale

ORGANIZZAZIONE

Circolo Velico Medio Verbano ASD Tel/Fax:+39 0332 629010 cell.+39 335 5338605 web:www.cvmv.it; mail: postmaster@cvmv.ittesseramento@cvmv.it

LOCALITA’ E DATA

Laveno Mombello (VA) – Lago Maggiore

Domenica 26 Febbraio 2012                 Cerro di Laveno
Segnale di partenza unico alle ore 10:00 con percorso a bastone. Al termine pasta e fagioli presso la sede del CVMV.

Domenica 4 Marzo 2012                       Cerro di Laveno
Segnale di partenza unico alle ore 10:00 con percorso a bastone. Al termine minestrone e premiazione presso la sede del CVMV.

REGOLE

Trattandosi di “Manifestazione Velica per il Diporto” non si applicherà il regolamento di Regata.

Il raduno sarà disciplinato dalle seguenti regole:

  • Norme Internazionali per Prevenire gli Abbordi in Mare
  • Il presente Avviso
  • Le Istruzioni consegnate all’atto dell’iscrizione
  • La buona educazione ed il fair-play

In caso di contrasto fra Avviso ed Istruzioni, saranno sempre quest’ultime a prevalere. Non saranno ammesse proteste.

UNITA’ AMMESSE

Saranno ammesse tutte le unità da diporto cabinate di lunghezza superiore a m 5,50

PRESCRIZIONI DI SICUREZZA

Non saranno ammesse unità che non corrispondano alle specifiche costruttive vigenti e che non rispettino le dotazioni di sicurezza previste per le unità abilitate a navigare entro le tre miglia dalla costa. Le unità dovranno essere in possesso dei documenti prescritti per la navigazione da diporto, in particolare per quanto riguarda l’assicurazione RC ed i mezzi collettivi ed individuali di salvataggio.

ISCRIZIONI

Le iscrizioni dovranno pervenire alla segreteria del Circolo Velico Medio Verbano  tesseramento@cvmv.it entro le ore 18:00 di Sabato 25 Febbraio 2012 consegnando o inviando il Modulo di iscrizione allegato al presente avviso, accompagnato dalla quota di iscrizione:

                           fino a 8 mt.        Euro 40.00            oltre 8 mt.      Euro 60.00

Il “Portolabieno” offre una quota d’ormeggio a prezzi convenzionati, fino ad esaurimento posti disponibili, da sabato 25 febbraio  a Domenica 4 marzo:   Portolabieno a.r.l.   Tel. e fax. 0332 666900 (Angelo)

www.portolabieno.com   e-mail: porto.labieno@libero.it

CLASSIFICHE

La Veleggiata si svolgerà in tempo compensato secondo il valore “yardstick” dell’unità. Verrà compilato un ordine di arrivo per i seguenti gruppi:

  1. da 5.50 a 7 metri l.f.t. (crociera)
  2. da 5.50 a 7 metri l.f.t. (regata)
  3. da 7.10 a 9 metri l.f.t. (crociera)
  4. da 7.10 a 9 metri l.f.t. (regata)
  5. oltre 9.10 metri l.f.t. (crociera)
  6. oltre 9.10 metri l.f.t. (regata)

Gruppi di imbarcazioni inferiori ai 4 iscritti verranno inseriti in altri raggruppamenti.

RESPONSABILITA’

Il Comitato Organizzatore non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi danno che possa derivare a persone o a cose, sia in mare sia in terra, prima, durante e dopo il raduno, in conseguenza del raduno stesso. I concorrenti partecipano al raduno a loro rischio e pericolo e sotto la loro responsabilità. L’ammissione di un’unità al raduno non rende il Comitato Organizzatore responsabile della sua attitudine a navigare. La sicurezza dell’unità e del suo equipaggio è responsabilità unica e non trasferibile dell’armatore, di un suo rappresentante o dello skipper, che deve assicurarsi delle buone condizioni dello scafo, dell’alberatura, delle vele, del motore ausiliario, di tutta l’attrezzatura e l’equipaggiamento. Deve, inoltre, assicurarsi che tutto l’equipaggio sia idoneo a partecipare e sappia dove si trovi l’equipaggiamento di sicurezza e come utilizzarlo.

Compete ad ogni concorrente la responsabilità personale di indossare un mezzo di galleggiamento individuale adatto alle circostanze. Spetta unicamente al responsabile di ciascuna unità decidere o meno di partecipare o di continuare il raduno.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses User Verification plugin to reduce spam. See how your comment data is processed.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici necessari alla navigazione e funzionali all’erogazione del servizio. Utilizziamo i cookie per fornirti un’esperienza di navigazione sempre migliore e per facilitare le interazioni con le nostre funzionalità social. Puoi esprimere il tuo consenso cliccando su ACCETTO. maggiori informazioni

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici necessari alla navigazione e funzionali all’erogazione del servizio.
Utilizziamo i cookie anche per fornirti un’esperienza di navigazione sempre migliore e per facilitare le interazioni con le nostre funzionalità social.
Puoi esprimere il tuo consenso cliccando su Accetto i cookie.

Chiudi